Magni è un costruttore globalmente presente. La strategia dell’azienda di Castelfranco Emilia ha previsto fin da subito una forte presenza sui mercati internazionali più interessanti. Il valore aggiunto delle proprie macchine è stato quindi fin da subito messo in evidenza nei paesi maggiormente ricettivi in merito a qualità e tecnologia. Fra questi paesi vi è anche l’Australia.

I telescopici Magni si distinguono per l'elevata polivalenza

MAGNI

Avere una macchina polivalente è fondamentale per abbattere i costi e aumentare l’efficienza

Dove nel novembre del 2018 l’impresa di costruzioni edili e civili Georgiou si è assicurata i lavori per il rifacimento della Mona Vale Road East. Si tratta di un’infrastruttura di fondamentale importanza per la periferia nord di Sydney. Questo progetto riguarda l’ammodernamento di 3.2 km di strada e i lavori prevedono la costruzione di corsie aggiuntive con l’ammodernamento della rotatoria Mona Vale Road/Ponderosa Parade. La ricostruzione ha preso avvio nel febbraio 2019 e vedrà la sua conclusione entro i primi mesi del 2023.

Il Magni RTH7.26 ha una portata massima di 7 tonnellate

MAGNI

La flessibilità operativa del rotativo RTH 7.26 è fondamentale per l’efficienza del cantiere

Il rotativo RTH 7.26 arriva in cantiere

EKC Construction, subappaltatore di Georgiou, ha preso parte al progetto a metà maggio del 2022. L’azienda ha previsto di completare la propria parte in breve tempo (8-10 mesi) anche grazie al recente acquisto di un RTH 7.26 dal locale dealer Allift.

Il rotativo RTH 7.26 arriva fino a 26 metri di altezza

MAGNI

La movimentazione delle casseformi è una delle attività dove l’RTH 7.26 dimostra la sua efficienza

L’azienda ha scelto questo modello, con una capacità di 7 tonnellate e un’altezza di sollevamento di 26 metri, per costruire e installare i pannelli delle casseforme per i muri di sostegno dei pilastri del ponte. Inoltre EKC usa il sollevatore Magni anche per lavori di logistica all’interno del cantiere.

Potrebbe interessarti

Per portare a compimento l’ampia gamma di lavori, la macchina è stata infatti equipaggiata con piattaforma da 500 kgargano da 6 tonnellate e forche. La piattaforma permette di effettuare lavori in quota in totale sicurezza. Argani e forche sono invece impiegati per movimentare pesanti carichi con la massima precisione.

Il telescopico Magni RTH 7.26 è in grado di sollevare fino a 7 tonnellate

MAGNI

L’uso come gru è una peculiarità del rotativo RTH 7.26

I vantaggi dei telescopici Magni

Fra i grandi vantaggi dei rotativi Magni vi sono sicuramente quelli di avere una macchina “3 in 1”. E’ infatti possibile utilizzarli come carrello elevatore, come gru e come piattaforma omologata per il lavoro in quota.

In questo modo si usa una sola macchina all’interno del cantiere per effettuare diversi lavori. Riducendo di conseguenza i costi di esercizio delle attrezzature e aumentando la produttività. Ciò è possibile grazie all’ampia gamma di accessori offerti e al sistema di accoppiamento R.F.ID. Si tratta infatti di un sistema che consente un passaggio veloce da un accessorio all’altro.

Inoltre riconosce automaticamente l’accessorio equipaggiato e mostra sul display in cabina il relativo diagramma di carico dinamico. In tal modo l’operatore può lavorare in completa sicurezza tenendo sotto controllo in tempo reale il baricentro del carico.

Il telescopico RTH 7.26 è determinante per la sua polivalenza

MAGNI

ll cantiere di rifacimento di oltre tre chilometri di strada è il luogo ideale dove l’RTH 7.26 può dimostrare la sua polivalenza

In primo piano

LiuGong Serie F, in arrivo sul mercato italiano

LiuGong è un costruttore cinese che punta in modo deciso verso tecnologia e qualità. Con dei contenuti che lo mettono in diretto confronto con "The big one" Caterpillar in merito a dotazioni, comandi elettroidraulici e disponibilità di tecnologie integrate di assistenza allo scavo. Un prodotto molto...

Articoli correlati