Emilcamion è uno dei nomi storici nel settore dei ribaltabili. Un costruttore che ha scritto pagine importanti nel cava-cantiere e che oggi fa parte del Gruppo TKE conosciuto per il marchio Tecnokar. Sulla base del conosciuto S5 EVO, allestimento ribaltabile per veicoli isolati a 3 e 4 assi mezzi d’opera, è possibile avere la Emilcamion Asphalt. La cassa è infatti costruita conformemente al progetto S5 EVO da 18 a 22 metri cubi. La coibentazione e il fissaggio delle lamiere in acciaio inox di protezione avviene con particolari predisposizioni. Prima del montaggio dei pannelli isolanti speciali di coibentazione si effettua la sabbiatura e la immediata verniciatura. I pannelli sono applicati solo in seguito e resistono su lamiera riscaldata fino a 180°.

La coibentazione come primo obiettivo

La coibentazione è successivamente protetta con una lastra in acciaio inox da 1,5 mm. L’obiettivo primario è quindi il mantenimento dell’integrità nel tempo dello strato isolante. La lastra di protezione può quindi essere lasciata con la finitura naturale a specchio oppure riverniciata nei colori preferiti dagli utilizzatori. Emilcamion punta infatti al mantenimento della funzionalità della coibentazione. Questo per consentire di mantenere, per un arco temporale stabilito, la migliore temperatura possibile del materiale caricato. La velocità di raffreddamento dipende, ovviamente, dalle condizioni ambientali esterne e dal tempo trascorso prima dello scarico. A oggi la coibentazione utilizzata da Emilcamion non ha un riscontro di temperature in tempo reale. Così come non garantisce una temperatura minima di uscita del materiale.

La S5 EVO Asphalt di Emilcamion è pensata per il trasporto dei conglomerati bituminosi

Il progetto Asphalt di Emilcamion

Il progetto Asphalt parte dalla somma di molti particolari. Fra cui anche i materiali impiegati per mantenere la termicità della cassa. Un allestimento che migliora la qualità del trasporto e del lavoro rispetto alle vasche convenzionali. La coibentazione proposta da Emilcamion sulle vasche Asphalt è realizzabile in due soluzioni diverse. Con pareti laterali e sponda posteriore. Oppure con tutta la cassa isolata esclusa la parte interna in appoggio sul contro telaio. Non sono montate le pinne di protezioni laterali e non è compreso nessun sistema di rilevamento della temperatura del carico. TKE fornisce però sistemi di questo tipo da installare a richiesta.

La S5 ASPHALT viene offerta nella seguente configurazione:
-Capacità da 18 fino a 22 mc
-Spessori 6/4 mm e 8/6 mm
-Copri-carico elettrico e ribaltina automatica posteriore con telo ignifugo
-Barra posteriore snodata con sollevamento manuale oppure pneumatico e/o idraulico
-Prolunga scarico in finitrice (integrata oppure smontabile)
-Cassetta attrezzi ed accessori d’uso
-Protezioni fanali posteriori
-Protezioni laterali
-Tanica lava mani
-Verniciatura monocolore con pannelli laterali a specchio e posteriore verniciato
-Documenti conformità e CE per immatricolazione

La Emilcamion S5 EVO Asphalt è una vasca coibentata per i conglomerati bituminosi

In primo piano

Manitou, Preve, Longhin. Cantiere mozzafiato.

"Liguria, terra sospesa fra cielo e mare". Così Italo Calvino definiva il contesto geografico dove ha sede un cantiere unico nel suo genere per un importo superiore ai 35 milioni di euro. Qui i due Manitou MRT2260 Vision+ della Preve Spa, venduti dal concessionario Longhin, forniscono un servizio fo...

Articoli correlati

AMMANN, Smart Technology

AMMANN è presente sul mercato con le sue tecnologie complementari per la riduzione di scarti ed emissioni. Dall’hardware dei bruciatori polivalenti ai sistemi digitali che aumentano efficienza in tutti i settori che investono il ciclo di produzione del settore stradale e che parte dalla produzione d...