Sandvik ha scelto di utilizzare i motori Caterpillar che funzionano con biocarburanti HVO. L’Hydrotreated Vegetable Oil, infatti, è una delle ultime frontiere nel mondo dei motori diesel a combustione interna. Questo biocarburante di origine vegetale permette di ridurre in modo drastico le emissioni di CO2 in atmosfera.

Non è un caso che Sandvik abbia intrapreso questa strada. La decisione nasce infatti sia dalla lunga e positiva collaborazione con Caterpillar, sia dalla presenza dei nuovi motori in grado di funzionare con l’HVO. La fase di transizione energetica verso nuove forme di propulsione deve per forza passare attraverso soluzioni diversificate che comprendono anche i biocarburanti di ultima generazione.

I motori Caterpillar sono in grado di funzionare da anni con una vasta gamma di carburanti alternativi o derivati da elementi rinnovabili. Gli investimenti in ricerca e sviluppo del costruttore gli permettono oggi di accompagnare i propri clienti verso l’abbassamento delle riduzioni e verso soluzioni maggiormente eco-compatibili.

Sandvik ha deciso di utilizzare i motori Caterpillar che funzionano anche con l'HVO

Sandvik

Il costruttore collabora attivamente con Caterpillar per avere soluzioni affidabili e convenienti utilizzando biocarburanti

I Caterpillar Serie C per Sandvik

I motori Cat serie C forniti a Sandvik per i proprio frantoi e vagli mobili possono infatti funzionare con combustibili rinnovabili ed alternativi. Incluso l’olio vegetale idroattivo HVO certificato secondo la normativa EN 15940 o quella ASTMD 975.

La collaborazione fra Sandvik e Caterpillar ha portato al completamento con successo dei test sulla gamma di macchine del costruttore. Prove che hanno confermato il funzionamento con l’HVO senza modifiche ai motori o ai serbatoi del carburante. Un risultato che permette a Sandvik ed ai suoi utilizzatori di ridurre le emissioni nette di anidride carbonica fino al 90% rispetto ad un motore diesel convenzionale.

Sandvik e Caterpillar collaborano da lungo tempo

Sandvik

La riduzione delle emissioni passa attraverso l’uso di motori che possono utilizzare anche il biocarburante HVO

La collaborazione con Finning, dealer Caterpillar in UK e Irlanda

Come tutti ben sanno, il marchio Caterpillar si affida a grandi dealer locali che operano, di fatto, in nome e per conto della casa madre. In Italia la CGT, importatore nazionale del marchio, si occupa infatti di lavorare con i propri tecnici insieme ai costruttori di macchine e impianti che vogliano utilizzare i motori Caterpillar. Un supporto fondamentale che consente di avere tutto il know-how del costruttore grazie ad un qualificato referente locale.

Sandvik è un grande costruttore che fornisce soluzioni tecniche e tecnologiche per l’industria mineraria, estrattiva e delle costruzioni. Si tratta quindi di uno dei marchi leader nel settore a livello globale e quindi fornisce al mercato un numero rilevante di impianti mobili di frantumazione e vagliatura. Macchine e impianti che possono contribuire in modo rilevante alla riduzione di emissioni di CO2 nel settore impiegando motori funzionanti con biocarburanti.

Sandivk è uno dei marchi leader nel settore

Sandvik

Il costruttore è uno dei “big” mondiali nel settore degli impianti mobili di frantumazione e vagliatura

Un cammino, quello della riduzione delle emissioni, che Sandvik Mobiles ha deciso di intraprendere scegliendo anche l’HVO come combustibile rinnovabile. Rivolgendosi quindi a Finning, dealer Caterpillar nel Regno Unito ed in Irlanda, per avere motori in linea con questa filosofia.

L’HVO è una forma di diesel sintetico rinnovabile, prodotto da grassi ed oli di scarto certificati attraverso l’idrotrattamento. Le sue prestazioni sono simili al normale diesel, ma riduce l’impronta di carbonio associata al funzionamento del motore e può abbassare l’ossido di azoto (NOx) ed il particolato (PM) in determinate condizioni.

La sua somiglianza chimica con il gasolio porta ad avere identiche prestazioni sia a livello di potenza che di durata nel tempo. Inoltre può essere tranquillamente miscelato con il gasolio convenzionale.

La scelta di usare motori Caterpillar segue la linea dell'ecologia

Sandvik

La scelta dei motori Caterpillar consolida la partnership fra i due costruttori

La scelta di sostenibilità di Sandvik

Jesper Persson, Vicepresidente di “Life Cycle Services” di Sandvik Mobiles, ha dichiarato “Ci impegniamo ad utilizzare l’ingegneria e l’innovazione in tutte le nostre operazioni per arrivare ad una maggiore sostenibilità. Lo facciamo con una serie di innovazioni fra cui anche l’elettrificazione della nostra offerta. Siamo entusiasti di essere pionieri in questo settore e di investire in combustibili rinnovabili e soluzioni sostenibili”.

E ha aggiunto “Lavorare insieme a Finning per ingegnerizzare le prestazioni della fattibilità dell’HVO significa che possiamo raccogliere molto dati. Questo anche per monitorare qualsiasi effetto sulle prestazioni e sulla produzione di macchinari sia nuovi che esistenti. E’ un passo importante nel nostro percorso verso la sostenibilità vicino a clienti e fornitori. L’obiettivo è di avere soluzioni più efficienti, più sicure e più innovative”.

Sandvik vuole ridurre le emissioni in atmosfera

Sandvik

Il costruttore è determinato a ridurre in modo significativo le emissioni di CO2 in atmosfera

 

In primo piano

Articoli correlati

CTE MP 20EV, l’elettrica per andare in alto

CTE è presente sul mercato con la sua piattaforma completamente elettrificata MP 20EV installata su e-carry alimentata con batterie al litio che assicurano oltre 100 km di autonomia su strada. Permette di operare in aree a circolazione ristretta e in spazi chiusi fino a 20 metri di altezza.